Scendendo in palestra, per la millesima volta sento aumentare il freddo ad ogni gradino della scala. Butto l'occhio brevemente alla parete di specchio e vedo me stessa, con le occhiaie più pronunciate e senza la pancia, ora che Prisca è nata e dorme lì vicino nell'ovetto, in un angolo. Ancora una ...